rotate-mobile
Cronaca Agropoli

Agropoli, chiesta implementazione sede Inps: "Dare risposte a cittadini ed imprese"

L'esecutivo ha formalizzato una richiesta ufficiale affinché l'ente previdenziale provveda ad ampliare i servizi offerti sul territorio presso la sede di via De Gasperi (che serve ben 18 Comuni del territorio), il cui fitto è pagato dal Comune stesso

La giunta di Agropoli chiede l'implementazione dei servizi dell’Ufficio Inps di Agropoli.  L'esecutivo ha formalizzato una richiesta ufficiale affinché l'ente previdenziale provveda ad ampliare i servizi offerti sul territorio presso la sede di via De Gasperi (che serve ben 18 Comuni del territorio), il cui fitto è pagato dal Comune stesso.

La richiesta

Nello specifico si chiede il ripristino dei servizi di cancellazione, iscrizione e rilascio del Durc e la decentralizzazione presso la sede locale dell’attività di verifica medico-legale, funzionale ad esempio alle richieste di pensioni di invalidità. “Come evidenziato al nuovo direttore dell’Inps di Agropoli, Valentina Botta – afferma il sindaco Roberto Mutalipassi - nel corso della sua visita presso la casa municipale di luglio scorso e ribadito in un nuovo incontro avuto nei giorni scorsi, abbiamo tutta l’intenzione di mantenere in vita un servizio a nostro avviso molto importante quale è l’Inps, ma le materie che investono l’autonomia dell’Inps di Agropoli risultano tuttavia limitate per un territorio geograficamente così esteso e variegato. Da qui la richiesta di ampliare i servizi ad oggi offerti per dare una più completa risposta a cittadini ed imprese. Confidiamo che ci possa essere un riscontro positivo per Agropoli e l’intero comprensorio”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agropoli, chiesta implementazione sede Inps: "Dare risposte a cittadini ed imprese"

SalernoToday è in caricamento