Si sdraia sul binario per morire: salvato da un ufficiale della Capitaneria

L'uomo, di nazionalità magrebina, ha tentato di togliersi la vita all'interno della stazione di Agropoli-Castellabate. Ignoti i motivi

La stazione di Agropoli

Tragedia sfiorata alla stazione ferroviaria di Agropoli-Castellabate, dove un uomo di nazionalità magrebina ha provato a togliersi la vita sdraiandosi sul terzo binario dove era in arrivo il treno diretto a Sapri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il salvataggio

A rendersi conto di ciò che stava per accadere è stato un ufficiale della Capitaneria di Porto che, anche grazie all’aiuto di un’altra persona, è riuscito a portare via con la forza lo straniero dal binario. Ignoti i motivi che hanno spinto quest'ultimo a tentare di compiere l'estremo gesto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • Inizio dell'anno scolastico: 1° campanella il 28 settembre in altri 7 comuni salernitani

  • "Oggi voti? Certo, dopo il matrimonio mi reco al seggio": curiosità a Sassano per gli "sposi elettori"

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento