Cronaca

Agropoli, adescò minore per un anno con una falsa identità: condannato a 10 mesi

L’uomo, originario di Eboli, stando alle accuse, intratteneva con la minore rapporti tramite chat via Facebook condividendo contenuti espliciti e utilizzando una falsa identità.

Adescò ragazzina attraverso i social, condannato a dieci mesi di reclusione. I fatti risalgono a sei anni fa, quando la Polizia Postale indagò un 44enne, accusato di adescamento di minore. L’uomo, originario di Eboli, stando alle accuse, intratteneva con la minore rapporti tramite chat via Facebook condividendo contenuti espliciti e utilizzando una falsa identità.

L'inchiesta

Con dei messaggi, tentò di avere rapporti sessuali con la ragazzina di Agropoli, allora 13enne. La giovane raccontò tutto alla madre che fece partire la denuncia permettendo ai poliziotti di rintracciare l’uomo tramite l’indirizzo interent. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Salerno, accertarono che l’uomo per circa un anno avrebbe avuto contatti virtuali con la ragazzina inducendola a produrre e scambiare sui social dei video. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agropoli, adescò minore per un anno con una falsa identità: condannato a 10 mesi

SalernoToday è in caricamento