Partorisce feto senza vita ad Agropoli, la perizia: "Morto per soffocamento"

La conferma è arrivata dalla perizia medico-legale effettuata dai medici Adamo Maiese e Giuseppe De Masellis su disposizione della Procura

E’ morto per soffocamento il feto nel grembo di una donna ricoverata presso l’Istituto Clinico Mediterraneo di Agropoli lo scorso 22 febbraio.  La conferma è arrivata dalla perizia medico-legale effettuata dai medici Adamo Maiese e Giuseppe De Masellis su disposizione della Procura

L'inchiesta 

Secondo la perizia – riporta Infocilento - si è trattato di “morte intrauterina alla 38esima settimana, riconducibile a sofferenza anossica determinata dalla presenza di un nodo vero del cordone accertato istologicamente”. Una complicazione che ha determinato ad un rapido decesso del feto, avvenuto già prima del ricovero in ospedale della donna. E che, purtroppo, non poteva essere evitato dal personale della clinica. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Riapertura scuole in Campania, tamponi su docenti e alunni: De Luca firma l'ordinanza

Torna su
SalernoToday è in caricamento