Cronaca

Curiosità ad Agropoli, scoperte le reliquie di San Pietro e Paolo

A scoprirle è stato l’esperto storico Ernesto Apicella alla vigilia della festa dei Santi Patroni

Grande sorpresa ad Agropoli, dove ieri, alla vigilia della festa dei Santi Patroni Piero e Paolo, sono state ritrovate le reliquie dei due Apostoli di Gesù, di cui si sono perse le tracce quasi 150 anni fa.

La curiosità

A scoprirle è stato l’esperto storico Ernesto Apicella. Era il 1875, quando monsignor Giovanni Battista Siciliani preparò l'inventario dei beni custoditi presso la cattedrale di San Pietro e Paolo menzionando per la prima volta un ostensorio di legno foderato d'argento contenente le reliquie dei Santi. Di quell'oggetto sacro non si erano avute più notizie, almeno fino a ieri.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Curiosità ad Agropoli, scoperte le reliquie di San Pietro e Paolo

SalernoToday è in caricamento