menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Senza stipendio da tre mesi, addetti alla raccolta dei rifiuti pronti allo sciopero ad Albanella

Alla riunione in Prefettura assenti i vertici del Comune, con il sindaco che ha rappresentato al prefetto l'impossibilità di prendere parte alla riunione e, al contempo, non ha chiesto il rinvio dell'incontro

Senza stipendio da tre mesi, scoppia la vertenza dei lavoratori addetti alla raccolta dei rifiuti ad Albanella. Gli operai sono pronti a scioperare il prossimo 23 ottobre dopo la fumata nera arrivata dalla riunione tenutasi ieri mattina in Prefettura a Salerno. Assenti i vertici del Comune, con il sindaco che ha rappresentato al prefetto l'impossibilità di prendere parte alla riunione e, al contempo, non ha chiesto il rinvio dell'incontro. 

La riunione

Durante il summit, i lavoratori hanno denunciato di non essere pagati da tre mesi nonostante il regolare svolgimento delle mansioni. La Sra, società incaricata dal Comune per il servizio, ha comunicato che da un anno opera sul territorio di Albanella senza aver firmato un contratto ma incassando comunque i soldi che gli spettano dall'amministrazione comunale. Una situazione paradossale, con la Fiadel provinciale al fianco dei lavoratori. In prefettura ieri, infatti, c'era anche Angelo Rispoli, insieme al delegato territoriale Vincenzo Mottola. "Chiediamo risposte - ha detto Mottola -. Da tre mesi chiedo i soldi ai miei genitori per andare a lavorare e questo è inaccettabile. L'assenza del Comune all'incontro è gravissima. Davanti a tutto questo siamo pronti a protestare".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento