Natale e Capodanno, a Salerno: stop alla musica dal vivo e guai seri per chi somministra alcol ai minori

I gestori che saranno beccati a somministrare alcolici a minori di 16 anni, rischiano l’arresto

Niente musica dal vivo nel giorno delle vigilie di Natale e Capodanno, per contrastare le emissioni di decibel oltre i limiti. Il Comune di Salerno, infatti, ha disposto il divieto di effettuare musica dal vivo e con casse stereo nei locali del centro e della zona orientale in  occasione dei festeggiamenti del pre-cenone di Natale e Capodanno.

I divieti e i rischi

Tuttavia, i divieti, potrebbero essere rivisti, in caso di un nuovo regolamento sulla musica. Circa il consumo di alcolici, come riporta Il Mattino, chi sarà trovato a vendere alcolici in bottiglie e bicchieri rischia una sanzione di 500 euro. Infine, i gestori che saranno beccati a somministrare alcolici a minori di 16 anni, rischiano l’arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

  • Covid-19: muoiono altri 4 positivi, 11 decessi in 24 ore nel salernitano. Altri casi in 10 comuni

Torna su
SalernoToday è in caricamento