Alcol, movida e neo patentati: le forze dell'ordine incontrano i giovani

L'associazione "Strade Sicure" sarà presente all'Istituto Santa Caterina-Amendola di Salerno per un momento di riflessione e di incontro con le forze dell'ordine e per un confronto con i giovani, assidui frequentatori della movida

Mercoledì 15 gennaio, alle ore 9.30, l'associazione "Strade Sicure" sarà presente all'Istituto Santa Caterina-Amendola di Salerno per un momento di riflessione e di incontro con le forze dell'ordine e per un confronto con i giovani, assidui frequentatori della Movida.

Il progetto

"I decessi da sinistri stradali, molti dei quali verificatisi in estate, ci hanno sollecitato ad interventi di riflessione e di dialogo coadiuvati dalle forze dell'ordine locali. il tema, infatti, sarà "ALCOL MOVIDA E NEOPATENTATI". L'ncontro è fortemente voluto dal Comitato di Quartiere Santa Margherita, presieduto da Daniele Gaudieri, insieme al vice presidente Pasqualino Capozzoli e dalla Parrocchia Santa Margherita con il suo parroco Don Sabatino Naddeo. "Nei quartieri, tra la gente - spiegano gli organizzatori -, è forte il desiderio di approfondire le tematiche della sicurezza stradale e della legalità. Saranno coinvolti gli studenti e le studentesse della scuola superiore, insieme al Dirigente Scolastico, professoressa Caterina Annarita Carrafierro. All'incontro saranno presenti i carabinieri - Comando Provinciale di Salerno - la Polizia municipale e la Polizia Stradale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento