Unione comuni Alto Cilento: indagato Alfieri ed altre 10 persone

Insieme a lui sarebbero indagati Motta, Capozzolo, Auricchio, Cernelli, Sica, Giuseppe Castellano, sindaco di Lustra, Raffaele Gargano, ex sindaco di Torchiara, Angelo Serra, sindaco di Laureana Cilento, Michele Voria, ex sindaco di Rutino e Luigi Pepe

Franco Alfieri

Ancora problemi per Franco Alfieri, sindaco di Agropoli finito da alcuni giorni nella bufera per le frasi pronunciate dal governatore Vincenzo De Luca sulle clientele politiche. Alfieri, infatti, secondo quanto riportato dal quotidiano La Città, infatti, sarebbe indagato dalla Procura della Repubblica per abuso d'uffico continuato in concorso per aver "procurato intenzionalmente un ingiusto vantaggio patrimoniale a Biagio Motta, Giuseppe Capozzolo, Claudio Auricchio, Rosanna Cernelli e Agostino Sica consistente nell’erogazione di un fondo incentivante per il cosiddetto progetto Tarsu 2005- 2013 in violazione di norme di legge". Insieme a lui sarebbero indagati Motta, Capozzolo, Auricchio, Cernelli, Sica, Giuseppe Castellano, sindaco di Lustra, Raffaele Gargano, ex sindaco di Torchiara, Angelo Serra, sindaco di Laureana Cilento, Michele Voria, ex sindaco di Rutino e Luigi Pepe. Gli indagati sono tutti membri dell'Unione comuni Alto Cilento o funzionari del Comune di Agropoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vicenda è uscita allo scoperto nel 2015 quando l'oppsizione all'interno dell'Unione sollevò contestazioni in merito agli incentivi percepiti dai funzionari per il recupero della tassa sui rifiuti, relativi agli anni dal 2006 al 2011. Tali incentivi, infatti, erano stati dichiarati illegittimo dall'Ispettorato della funzione pubblica. Adesso gli indagati hanno 20 giorni per presentare una memoria difensiva e, quindi, si deciderà per l'archiviazione o per il rinvio a giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • Covid-19, altri 4 casi positivi in Campania: due sono a Cava de' Tirreni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

Torna su
SalernoToday è in caricamento