menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Più igiene in città. Assessore Caramanno: "Serve sanificazione culturale"

Il neo assessore comunale all'ambiente è intervenuto sull'allarme blatte e topi a Salerno. Parole dure: "Il Comune non si sottrae alle responsabilità, pure quelle non proprie"

L'allarme blatte e l'emergenza ratti in città non sono psicosi estiva ma disagi quotidiani con i quali sono costretti a convivere i salernitani. "ll Comune procederà a breve con la derattizzazione e la sanificazione - annuncia l'assessore all'ambiente Angelo Caramanno - non toccherebbe a noi, piuttosto all'Asl. In ogni caso, l'amministrazione non si sottrae alle responsabilità, pure quelle non proprie. La presenza di blatte e ratti è alimentata non solo dal caldo torrido di questi giorni ma anche dall'abbandono indiscriminato di rifiuti". Caramanno aggiunge: "La sanificazione la faremo ma occorre soprattutto quella culturale. Noi dobbiamo fare squadra, questa è la nostra città. Ai salernitani che pagano le tasse e che hanno non solo il diritto ma anche il dovere di sottolineare e protestare dico che abbiamo perso qualche colpo dal punto di vista della pulizia delle strade cittadine e dell'igiene ma interverremo in maniera forte, decisa, capillare, col pugno duro se servirà. Interverremmo innanzitutto con un'azione di sensibilizzazione: entreremo nelle case, ricorderemo che non bisogna abbassare la guardia, tutti insieme". Poi svela un retroscena: "L'altro giorno ho fatto una passeggiata a Mercatello, ho attraversato i giardinetti di via Lungomare Colombo e alle 18.30 erano puliti. La mattina alle 6.30 erano diventati ricettacolo: bottiglie di birra abbandonate, cartoni della pizza, residui di cibo. Alle 7.30 i giardini erano di nuovo puliti perché sono passati i nostri operatori, ma resta il problema, il disagio. E' un fatto culturale, di rispetto della città: in dodici ore i giardini hanno cambiato aspetto perché sono passati gli incivili, i barbari. La cosa raccapricciante è che i cestini erano vuoti e puliti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento