rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Emergenza incendi, primato negativo per la nostra provincia: l'allarme e le proposte della Coldiretti

La legge di orientamento in agricoltura consente ai Comuni di stipulare convenzioni con gli imprenditori agricoli per attività di manutenzione del territorio, la salvaguardia del paesaggio forestale, la cura e il mantenimento dell’assetto idrogeologico

Non si "spegne" l’emergenza incendi in provincia di Salerno. Ogni giorno focolai si registrano dalle montagne fino alla bassa pianura, senza risparmiare alcuna zona. A puntare i riflettori sulla grave problematica, la Coldiretti Salerno: "L’emergenza impone maggiore attenzione per la cura del territorio, fondamentale per la prevenzione. Le imprese agricole, con attività di manutenzione e gestione, possono diventare le sentinelle del territorio per prevenire lo scoppio di incendi. - si legge in una nota- La legge di orientamento in agricoltura consente ai Comuni di stipulare convenzioni con gli imprenditori agricoli per attività di manutenzione del territorio, la salvaguardia del paesaggio forestale, la cura e il mantenimento dell’assetto idrogeologico. Affidare alle imprese agricole una parte della manutenzione e del verde pubblico significa maggiore salvaguardia del territorio, procedimenti amministrativi più rapidi e un risparmio per gli enti".

I dati

La provincia di Salerno ha il primato negativo degli incendi, al settimo posto in Italia nella graduatoria nazionale per gli incendi boschivi, dopo le province di Roma, Lecce, Agrigento, Catania, Caltanissetta e Napoli. Per Coldiretti Salerno, dunque, il dato non può essere più sottovalutato ed è urgente e necessario investire in prevenzione, sorveglianza ed educazione ambientale, in collaborazione con le aziende agricole.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza incendi, primato negativo per la nostra provincia: l'allarme e le proposte della Coldiretti

SalernoToday è in caricamento