rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Panificatori abusivi, l'Assopane Salerno: "Servono più controlli"

Il presidente e il segretario dell'associazione panificatori della provincia di Salerno lanciano l'allarme e chiedono maggiori controlli ai sindaci e agli organi competenti: "Gli abusivi mettono in pericolo il settore"

I panificatori di Salerno e provincia contro i "colleghi" abusivi. In una nota l'associazione panificatori di Salerno e provincia, a nome del presidente Nicola Guariglia e del segretario Mattia Lamattina, denuncia la presenza, nella provincia di Salerno, di numerosi panificatori abusivi che mettono in pericolo la sopravvivenza dei panifici a norma. L'associazione ha lanciato un appello a sindaci e organi competenti affinché si pongano in essere mirati e serrati controlli finalizzati ad arginare il preoccupante fenomeno.

Secondo l'Associazione Panificatori, in provincia di Salerno, si registrano gravi episodi di abusivismo attraverso la consegna del pane negli esercizi commerciali, o con il metodo "porta a porta", senza che vengano rispettate le vigenti normative in tema di confezionamento e di trasporto; la distribuzione di pane che viene poi venduto quale "casereccio" o a lievitazione naturale ma preparato con farine di dubbia provenienza; la vendita di pane in panifici e supermercati, magari a norma, che però si rivolgono a privati per la produzione e la consegna di pani cotti in forni a legna "fuori legge".

L'Associazione, infine, chiede, di essere ascoltata affinché il fenomeno dei laboratori abusivi venga arginato per eliminare la concorrenza sleale che mina, tra l'altro, la qualità dei prodotti da forno.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Panificatori abusivi, l'Assopane Salerno: "Servono più controlli"

SalernoToday è in caricamento