menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il segretario provinciale della Cisl, Pasquale Passamano

Il segretario provinciale della Cisl, Pasquale Passamano

Sicurezza Agro-Nocerino-Sarnese, l'allarme della Cisl: "Indietro di 20 anni"

Il segretario Pasquale Passamano ha chiesto l'intervento urgente di Prefetto e Questore. "I vigili urbani non possono sostenere da soli questa ondata di violenza"

La sicurezza nell'Agro Nocerino Sarnese è a forte rischio e gli ultimi episodi di violenza  spingono la Cisl ad una riflessione approfondita, affidata al segretario provinciale Pasquale Passamano. “Non si può tornare indietro di 20 anni- dice Passamano - gli ultimi fatti documentati dalle cronache cittadine, in particolare nella città di Nocera Inferiore, richiedono una risposta forte ed immediata da parte delle istituzioni che rappresentano lo stato Italiano sul territorio. Gli sforzi fatti in questi ultimi anni per allineare l’Agro Nocerino agli standard di legalità e sicurezza di territori di altre regioni italiane non possono in pochi mesi  essere vanificati, soprattutto non si può demandare tutto agli enti locali ed in particolare alla polizia municipale”.

Passamano a sostegno dei caschi bianchi anche nel passaggio che segue: “E’ per loro un ulteriore carico di lavoro non sostenibile rispetto alla nuova ondata di violenza, anche perché si trovano ad operare sul territorio con una carenza di organico e con mezzi inadeguati. C'è bisogno di un intervento forte e risolutivo da parte del Prefetto e del Questore. Bisogna rafforzare sinergicamente sul territorio il controllo delle forze dell’ordine, in un coordinamento di task force. L'Agro è al confine con il comprensorio vesuviano e l'area torrese-stabiese di per sé già un’area difficile dal punto di vista della sicurezza. Negli ultimi anni, Nocera Inferiore sta vivendo un positivo fermento economico, infatti, è diventata una città dinamica, con una forte presenza di locali frequentati da migliaia di giovani della provincia di Salerno ed oltre. Purtroppo, a questo dato positivo, non si è avuto una adeguata presenza sul territorio di un controllo capillare da parte delle forze di polizia. Le comunità non possono essere lasciate sole, bisogna dare una risposta forte ed immediata da parte di tutte le istituzioni interessate”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento