menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furti e vandalismo: nuovo allarme sicurezza tra Angri e Scafati

I due episodi durante le festività natalizie: un uomo è stato narcotizzato e derubato, mentre l'ingresso di un circolo a Scafati è andato distrutto da un petardo

Gli entrano in casa, lo addormentano e gli rubano quasi 6mila euro. Nuovo episodio criminale a Scafati, al confine con Angri. La vicenda risale alle feste natalizie, qualche giorno dopo Natale. Un gruppo di ladri avrebbe fatto irruzione in un appartamento in pieno giorno, rubando soldi e qualche indumento. La vittima un pensionato di 76 anni, che sarebbe stato addormentato con un gas soporifero. A denunciare pubblicamente l'episodio il medico di famiglia, che ha rivolto un invito al commissario prefettizio Vittorio Saladino, chiedendo maggiori controlli in città, soprattutto nei riguardi degli stranieri. Il professionista ha chiesto maggiore prevenzione, con la prospettiva di un potenziamento anche del controllo delle forze dell'ordine

La sera della vigilia di Capodanno invece, sempre a Scafati, è finita distrutta la vetrata dell'ingresso del circolo Arci "Ferro 3.0" in via Chiesa Madre. Qualcuno avrebbe inserito un petardo nella fessura della saracinesca: lo scoppio avrebbe mandato in mille pezzi l'ingresso. Il danno è stato quantificato in almeno un migliaio di euro. I titolari hanno sporto denuncia ai carabinieri della tenenza locale. Il centro è da tempo ritrovo di tanti giovani e di eventi culturali. I due episodi, seppur avvenuti a distanza di giorni e in luoghi differenti, riporta all'attenzione il problema criminalità nel comune dell'Agro nocerino. Tra Angri e Scafati infatti, solo pochi mesi fa, era partito un appello unito di cittadini e comitati, con tanto di lettera al Prefetto, per un maggiore controllo in strada. Gli episodi di micro criminalità, tra furti, rapine e episodi di vandalismo e danneggiamenti, avevano costretto alcune delle vittime a decidere di riunirsi per costituire delle "ronde di quartiere", sopperendo all'assenza - stando alle lamentele - di uno scarso controllo delle forze dell'ordine. Un problema segnalato anche dai sindaci delle due città, in epoche diverse. Dovuto, principalmente, alla carenza di uomini e alle difficoltà di un territorio che confina con i paesi del vesuviano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento