menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allarme truffe agli anziani a Scafati, scende in campo la Cisl Pensionati

Il segretario provinciale Giovanni Dell'Isola: "E' necessario prevenire il fenomeno. Auspichiamo l'introduzione della denuncia a domicilio e di norme penali più severe"

Allarme truffe agli anziani a Scafati. E' la Cisl Pensionati a far sentire la sua voce: sono pervenute, infatti, al sindacato segnalazioni di cittadini residenti nella zona di via De Gasperi che hanno raccontato di aver ricevuto a casa la visita di finti poliziotti. “I pensionati della Cisl invitano i cittadini e gli iscritti di Scafati ad aprire la porta di casa solo quando si è sicuri di chi c’è dall’altra parte”, spiega Giovanni Dell’Isola, segretario generale della Fnp provinciale. “Bisogna essere più attenti. Puntiamo, inoltre, a ottenere maggiori tutele e risultati per migliorare le condizioni di vita degli anziani a Scafati e in tutte le comunità dell’Agro”.

Quello delle truffe porta a porta a Scafati (di cui sono vittime soprattutto gli anziani) si presenta come un problema piuttosto complesso che merita, secondo la Cisl Fnp provinciale, una rinnovata attenzione sia da parte dell'intera opinione pubblica, sia da parte degli enti locali e delle forze dell'ordine che peraltro già svolgono un incessante lavoro di contrasto. “Sono assolutamente necessari specifici interventi di prevenzione e di contrasto alla criminalità territoriale perpetrata ai danni degli anziani, i quali spesso per numerosi motivi non denunciano nulla” continua Dell’Isola. “A tale proposito, proprio per aiutare quest'azione di denuncia, potrebbe essere utile  attivare anche nella nostra provincia il sistema della denuncia a domicilio, per agevolare gli anziani e i disabili impossibilitati a raggiungere un ufficio di polizia o una caserma dei carabinieri per segnalare le violazioni di cui sono vittime”.

Dell’Isola chiede poi di superare l'attuale vuoto legislativo per superare tutti quei limiti che impediscono, di fatto, la punibilità certa di chi commette reati di truffa e violenza nei confronti di pensionate e pensionati. “Auspichiamo l'introduzione nel codice penale della "truffa ai danni agli anziani" come nuovo specifico reato - conclude - per colpire severamente chi approfitta degli anziani, chi li truffa o li deruba nelle proprie abitazioni o altrove”. E’ l’appello che il sindacalista della Fnp Cisl di Salerno rivolge a tutti i parlamentari del Salernitano, affinché si facciano promotori di un disegno di legge che vada a colpire tutti coloro che approfittano dello stato di debolezza delle persone anziane per commettere truffe e rapine che ormai hanno raggiunto un alto livello di allarme sociale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Punta Campanella: avvistato un esemplare di balena grigia

  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento