Cronaca

Nocera, alloggi a Montevescovado: Torquato diffida il commissario Iacp

In una lettera, inviata per conoscenza anche a De Luca, il sindaco chiede il completamento del piano di edilizia Peep. Il Comune, comunque, si riserva di provvedere "con ogni formale attività per tutelare diritti ed interessi delle famiglie"

Una lettera di diffida a firma del sindaco di Nocera Inferiore Manlio Torquato è stata inviata in mattinata al commissario straordinario dell’Iacp Salerno e per conoscenza al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e al vice presidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola affinché venga applicata convezione per il completamento del piano di edilizia Peep in zona Montevescovado, interrotto anni fa anche per il fallimento dell’Iacp Futura.

Nella missiva il primo cittadino ha evidenziato che, ad oggi, nonostante la recente sottoscrizione del nuovo schema di convenzione e le rassicurazioni fornite dal Commissario Straordinario dell’Iacp per una rapida attuazione della stessa, ancora non si intravede alcuna via d’uscita operativa che possa riattivare il piano di costruzione degli alloggi. Pertanto Torquato ha diffidato il commissario straordinario dell’Iacp a dare immediata esecuzione alla convenzione sottoscritta, attivando ogni necessaria procedura anche con la Regione Campania per scongiurare ulteriori disagi alle famiglie che dopo circa quaranta anni dal terremoto vivono ancora in situazioni precarie a Montevescovado.

L’amministrazione comunale si riserva intanto, in caso di assenza di riscontro, di provvedere “con ogni formale attività per tutelare diritti ed interessi delle famiglie e della stessa amministrazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nocera, alloggi a Montevescovado: Torquato diffida il commissario Iacp

SalernoToday è in caricamento