Smaltimento illecito rifiuti e abusivismo: denunciato imprenditore salernitano

Proseguono senza sosta i controlli dei carabinieri e del personale del Nucleo Provinciale Guardie Giurate Accademia Kronos di Salerno

Proseguono senza sosta i controlli dei carabinieri e del personale del Nucleo Provinciale Guardie Giurate Accademia Kronos di Salerno contro i reati ambientali.

Il caso

Il normale controllo di un mezzo agricolo su strada, che trasportava liquami zootecnici, ha consentito di risalire ad un’azienda agricola zootecnica di proprietà del titolare del veicolo situata nel comune di Altavilla Silentina. Nel corso della perquisizione i militari dell’Arma e le guardie giurate hanno scoperto che i sigilli apposti anni fa ad alcune saracinesche in metallo, presenti dentro vasche e pozzetti che consentivano di smaltire illecitamente i reflui zootecnici baypassando le vasche di stoccaggio, erano stati rimossi. Una circostanza che avrebbe consentito di smaltire nuovamente in modo illecito i reflui zootecnici ma anche le acque di lavaggio della sala mungitura. Immediata la verifica da parte del personale intervenuto che, con l’aiuto della fluoresceina, ha nuovamente verificato i flussi dei liquami e dove venivano effettivamente stoccati.

Al termine della perquisizione sono state nuovamente bloccate, tramite saldatura, le saracinesche; mentre il titolare dell’azienda zootecnica ha consegnato una dettagliata informativa che è stata inviata all’ Autorità Giudiziaria per le opportune valutazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Travolto da un treno ad Angri: Tobia è morto, Agro a lutto

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Incidente sulla Cilentana, muore anche la 17enne di Albanella

Torna su
SalernoToday è in caricamento