Raccolta differenziata, lo sfogo di Caramanno: "Droni sui palazzi"

A margine della presentazione di Aludays, l'assessore comunale all'ambiente ha anche parlato dell'avvio delle procedure di stabilizzazione per 134 interinali che saranno assorbiti da Salerno Pulita, più altri 95 che provengono dal Bacino Salerno 2

Aludays

"Non si possono ascoltare dichiarazioni del tipo la città è sporca. E' corretto, invece, dire che ci sono criticità e che siamo in lotta continua, giornaliera contro i disattenti e gli irresponsabili. Occorrerebbe un drone piazzato su ogni palazzo". Incalzato dalle domande dei cronisti presenti alla inaugurazione di Aludays, road tour dedicato alla raccolta differenziata dell’alluminio promosso dal Consorzio CIAL, il Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo degli Imballaggi in Alluminio, l'assessore comunale all'ambiente Angelo Caramanno risponde con dovizia di dati e in qualche modo si sfoga, "perché il punto e il tasto che battiamo - dice - sono sempre gli stessi. Occorrono attenzione e senso civico".

Controlli e consigli

"Non è possibile - aggiunge l'assessore all'ambiente - vedere carta mischiata alla plasica o all'indifferenziata. A chi dice che Salerno è sporca, rispondo che noi facciamo il possibile e l'impossibile. Si tratta delle stesse persone che poi hanno defaillance nel corretto conferimento dei rifiuti, sbagliando giorno. Agli amministratori di condominio dico che i carrellati devono essere riportati nei portoni, appena svuotati. Ai proprietari dei cani dico di fare molta attenzione. Non escludo che nelle prossime settimane possa essere valutato anche un sistema di codici a barra sui sacchetti. La battaglia parte dalle scuole. I ragazzi insegnano ai genitori che dalla munnezza si ricava ricchezza".

Salerno Pulita

Il cofronto è occasione utile per un aggiornamento sulla procedura di stabilizzazione che riguarda gli interinali e Saleno Pulita. "Abbiamo messo in campo un processo di stabilizzazione senza precedenti - così Caramanno - Gli interinali che saranno assunti non sono 36 ma 134. A loro si aggiungono gli 84 più 11 che provengono dal Consorzio di Bacino Salerno 2. Venerdì era stato chiesto un parere all'Avvocatura della Regione Campania. Questo parere è arrivato, ci sono stati dei confronti anche con le sigle sindacali, siamo intervenuti. Ieri abbiamo fatto un nuovo passo in avanti, importante e credo decisivo verso la stabilizzazione che ovviamente ha bisogno di tempi tecnici". Tutto pronto anche per l'impianto di compostaggio che aprirà nei prossimi giorni. "Ormai ci siamo - conferma Raffaele Fiorillo, presidente di Salerno Pulita - la città sta continuando a raccogliere organico. Ci arrivano segnalazioni di organico consegnato nelle buste nere ma in questo modo - faccio appello ai negozianti - non va all'impianto di compostaggio. Noi potremo avere un buon compost in funzione del comportamento virtuoso dei cittadini. Confermo la prima stabilizzazione: dal 15 ottobre, in 136 non prenderanno più servizio come interinali ma come assunti di Salerno Pulita. Gli interinali restano a 32 ore settimanali, ci chiedono di assumere anche i lavoratori dei netturbini. Le risorse che avremo a disposizione saranno spalmate per i lavoratori che avremo e che probabilmente dovranno lavorare a 18, 20 e 24 ore. Cercheremo di ottenere due risultati insieme: stabilizzazione e pulizia delle strade. Salerno fa una grande operazione: unisce tutto sotto un solo tetto, per avere un unico, grande interlocutore".

Aludays

Sensibilizzazione, corretta informazione, educazione alla differenziata sono attività faticose e silenziose che cominciano dal basso, dalle fasce più giovani della popolazione. Non a caso, durante Aludays, progetto nato per far conoscere meglio ai cittadini il mondo dell’alluminio, materiale riciclabile al 100% e all’infinito, l'assessore comunale all'ambiente parla affiancato da una macchia colorata e festosa di bambini in berretto e maglietta a tema, provenienti dalla Scuola  Primaria "Medaglie d'Oro". Alla giornata divulgativa hanno partecipato tra gli altri Stefano Stellini, responsabile relazioni territoriali di CIAL, Sara Petrone, Consigliere Comunale di Salerno, Raffaele Fiorillo, presidente di Salerno Pulita, società che gestisce le operazioni e il servizio di raccolta.

I dati

Nell’occasione, sono stati forniti i risultati di raccolta differenziata dell’alluminio a Salerno negli ultimi due anni. Il 2017 è stato un anno impegnativo: sono state recuperate 47.800 tonnellate di imballaggi in alluminio, pari al 68,6% dell'immesso nel mercato, cioè 69.700 tonnellate. Un risultato reso possibile grazie alla collaborazione dei cittadini e agli accordi stipulati fra CIAL e gli enti locali di riferimento. 
Ad oggi, sono 6.777  i Comuni italiani nei quali è attiva la raccolta differenziata degli imballaggi in alluminio (l85% del totale) con il coinvolgimento di circa 53,9 milioni di abitanti (l89% della popolazione italiana). Incoraggianti i dati salernitani: il pro-capite cittadino si assesta sui 150 grammi abitante anno (41 tonnellate totali nel biennio 2016-2017 e nel primo semestre del 2018) e l'obiettivo a breve termine che CIAL e l'amministrazione cittadina si sono dati, insieme a Salerno Pulita, è quello di raddoppiare questi numeri nel giro dei prossimi due anni. Con 41 tonnellate di alluminio riciclato, come quello raccolto a Salerno, negli ultimi due anni, si possono realizzare: 
4.100 city bike, 88.600 caffettiere moka, 36.800 padelle, 27.100 lampade da scrivania, 5.300 cerchioni per auto, 4 carrozze di un treno ad alta velocità.

Il vademecum

Le operazioni e il servizio di raccolta sono gestiti dalla società Salerno Pulita, mentre la piattaforma di destinazione dove i rifiuti vengono stoccati e l'alluminio viene separato dalla plastica, compattato in balle e portato in fonderia, è gestita dalla società Nappi Sud. Di seguito lelenco completo degli imballaggi in alluminio che vanno separati in casa: lattine per bevande, scatolette per pesce, carne e legumi, scatolette e vaschette per il cibo per animali, vaschette e vassoi per la conservazione e la cottura dei cibi 
Bombolette Aerosol/Spray, foglio sottile come il rotolo da cucina, involucro per dolci e cioccolato, tubetti per creme conserve prodotti per l'igiene o la cosmesi, tappi a vite di bottiglie di acqua olio vino e liquori, capsule per la chiusura delle bottiglie, coperchi e chiusure varie. Le bombolette spray contenenti prodotti pericolosi, tossici, infiammabili o corrosivi non vanno in raccolta differenziata. 

La campagna

Prosegue anche online la campagna #nonsololattine lanciata da CIAL per raggiungere i nuovi obiettivi di riciclo fissati dalla Comunità Europea e focalizzare l’attenzione dei cittadini sulle diverse tipologie di imballaggi in alluminio che possono essere oggetto della raccolta e quindi di riciclo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il premio

Tra le iniziative messe in campo per coinvolgere i cittadini del capoluogo, il concorso web attivo fino al 20 novembre all’indirizzo www.nonsololattine.it che consentirà ai residenti a Salerno di vincere la famosa RICICLETTA city bike ottenuta dall’equivalente di 800 lattine per bevande in alluminio riciclato. Per giocare, sarà sufficiente rispondere ad un paio di domande sulla raccolta differenziata oppure risolvere alcuni facili giochi sul riciclo dell’alluminio. A Salerno saranno messe in palio 20 Riciclette.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Covid-19, De Luca firma l'ordinanza: movida di nuovo sotto controllo

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

  • Test sierologici gratuiti per Covid-19 e Epatite C: l'iniziativa a Salerno

  • Il maltempo mette in ginocchio la provincia: scattano evacuazioni a Sarno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento