menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alzata del Panno di San Matteo: il programma 2013

Don Quaranta: "San Matteo ha vissuto con Gesù fianco a fianco e ha verificato, giorno dopo giorno, la concretezza dell'amore di Dio"

“San Matteo ha vissuto con Gesù fianco a fianco e ha verificato, giorno dopo giorno, la concretezza dell’amore di Dio che si è fatto carne e si è fatto pane per guarire il cuore di ogni uomo.  Non dobbiamo avere paura di vivere il Vangelo nella purezza e nell’integralità che esige e anche noi gusteremo la sua amicizia giorno dopo giorno e sentiremo Gesù fianco a fianco nella nostra vita”. Queste le parole di don Antonio Quaranta, parroco della Cattedrale di Salerno, pronunciate in attesa dell'alzata del Panno di San Matteo.

Alle ore 19 del 21 agosto, nella Cripta della Cattedrale, sulla tomba dell’Apostolo Matteo, inizierà il mese dedicato al Santo Patrono della città, fino a giungere, al 21 settembre, giorno della festa liturgica dell’Evangelista. Alle ore 20, nell’atrio della Cattedrale, monsignor Luigi Moretti, Arcivescovo di Salerno-Campagna-Acerno, presiederà la liturgia della Parola, alla quale seguirà l’alzata del panno, sul loggione centrale del quadriportico della Cattedrale.

"Il telo raffigura San Matteo che campeggia sul golfo di Salerno, a ricordo del soccorso del Santo nelle mille occasioni e particolarmente durante l’attacco del pirata Barbarossa nel 1544, che nel golfo di Salerno attendeva il momento propizio per invadere la città. San Matteo, si racconta, intervenne, rendendo il mare impetuoso con un forte vento, che mise in fuga il pirata e Salerno fu salva", ricordano dalla Diocesi. Come di consueto, è attesa una folta partecipazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento