Nascondeva quattro "cipolle" artigianali illegali: denunciato 18enne ad Amalfi

Il giovane ha tentato di fuggire sul lungomare ma è stato prontamente inseguito e bloccato da una gazzella dei carabinieri

Un ragazzo di 18 anni, residente ad Amalfi, è stato sorpreso, dai carabinieri, con alcuni botti illegali (quattro "cipolle" artigianali e una batteria di fuochi, entrambi dall'alto potenziale offensivo), che avrebbe utilizzato in occasione della veglia per i festeggiamenti in onore di Sant’Andrea.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'inseguimento

Il giovane, alla vista di una gazzella dell’Aliquota Radiomobile, ha iniziato a correre sul lungomare. A quel punto i militari sono scesi dalla vettura per inseguirlo. E così, in giro di poco tempo, sono riusciti a bloccarlo davanti agli occhi incuriositi dei passanti. Per lui è scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Sorpresa nel Cilento, avvistato lo yacht "T.M Blue One” di Valentino

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Covid-19: in aumento i positivi in Campania, 23 nuovi contagi

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, oggi 2 positivi ad Eboli

  • Covid-19, salgono i contagi in Campania: 14 nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento