Cronaca

Rubano statuette dalla chiesa di "San Benedetto" di Amalfi: denunciati 2 ladri-operai

I due sono stati fermati ad un posto di blocco dei carabinieri nel Valico di Chiunsi. La merce è stata restituita al parroco

I carabinieri con le statue

Sono stati rintracciati e denunciati, con l’accusa di furto aggravato di oggetti religiosi, i due ladri che avevano messo a segno un colpo all’interno di una chiesa di Amalfi.

La dinamica

Si tratta di due operai, originari della provincia di Napoli, che sono stati fermati ad un posto di blocco dai carabinieri di Tramonti al Valico di Chiunsi. I militari, insospettiti dal loro atteggiamento, hanno scoperto che nel cofano, nascosti nel cellophane, nascondevano cinque statue per presepe in gesso e cartapesta alte circa 30 centimetri. Le indagini successive hanno consentito di accertare che le statuette erano state portate via dalla sagrestia della chiesa di “San Benedetto” di Amalfi, dove i due operai erano stati impegnati nel montaggio dei ponteggi per la ristrutturazione. Per questo i due ladri sono stati condotti in caserma per le formalità di rito, mentre le statuette sono state restituite al sacerdote che ha manifestato grande riconoscenza all’Arma dei Carabinieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano statuette dalla chiesa di "San Benedetto" di Amalfi: denunciati 2 ladri-operai

SalernoToday è in caricamento