rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca Agropoli

Cilento, dal 1° luglio nessuna ambulanza rianimativa all'ospedale di Agropoli

Il consigliere provinciale di Forza Italia Ruberto: "Il diritto alla salute dei cittadini della Provincia di Salerno e di quanti scelgono le nostre località come meta per le proprie vacenze, non può essere negato per motivi di bilancio, nessuna vita umana puo' valere un taglio in bilancio"

Si rischiano disagi nel Cilento in vista della stagione estiva. Dal 1° luglio prossimo il Cilento perderà la presenza stabile di un'ambulanza rianimativa: a sancirlo l’Asl di Salerno con una specifica delibera firmata del direttore generale, Gennaro Sosto, a fine dicembre del 2022. Per il servizio di trasporto sanitario di emergenza urgenza 118, infatti, presso il presidio agropolese stazioneranno, d'ora in poi, un'automedica con dottore e infermiere ma senza rianimatore, e due ambulanze, una con medico, infermiere e autista soccorritore, l'altra solo con infermiere e autista soccorritore. Farà parte del medesimo servizio territoriale, anche la postazione di Piazza Santini a Capaccio Paestum, dove ci saranno altre due ambulanze dello stesso tipo di Agropoli. 

La reazione

Su quanto accaduto interviene il consigliere provinciale di Forza Italia Giuseppe Ruberto: "Agropoli, Castellabate e l'intero Cilento, durante il periodo estivo, non possono rimanere privi di un servizio adeguato di emergenza territoriale, soprattutto con la popolazione che aumenta in maniera esponenziale con l'arrivo di turisti e visitatori. E' per questa ragione che, in qualità di Consigliere Provinciale di Forza Italia, nel corso del prossimo Consiglio Provinciale, proporrò di approvare una mozione con la quale chiedere alla Regione Campania di rivedere la decisione che prevede per i due principali centri del Cilento Costiero la presenza di una ambulanza non rianimativa per l'intero periodo estivo. Il diritto alla salute dei cittadini della Provincia di Salerno e di quanti scelgono le nostre località come meta per le proprie vacenze, non puo' essere negato per motivi di bilancio, nessuna vita umana puo' valere un taglio in bilancio. Si facciano gli opportuni sforzi per trovare, immediatamente, una soluzione ad un problema che è ancora risolvibile. E' per questa ragione che, sin d'ora, chiedo all'intero Consiglio Provinciale di approvare una mozione che vada oltre le appartenenze politiche ma che guardi alla salute dei cittadini e al bene delle nostre Comunità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cilento, dal 1° luglio nessuna ambulanza rianimativa all'ospedale di Agropoli

SalernoToday è in caricamento