rotate-mobile
Cronaca Cetara

Amianto nel Porto di Cetara? L'appello di D'Emma: "Subito le verifiche"

"Non vorremmo che la malsana gestione dei controlli sia alla base dell'anomalo incremento di certe malattie: ne va della salute dei cittadini", ha detto il consigliere

Rivelazione choc, ieri, su Il Mattino, per quanto concerne alcuni blocchi in cemento e amianto che, partiti da Borgo Ferrovia, sarebbero finiti nelle barriere frangiflutti di Cetara, in Costiera. Spetta alla Procura di Salerno, infatti, verificare la testimonianza di un ex-operaio Isochimica.

Immediata, la reazione del consigliere comunale d'opposizione, Gaetano D'Emma: "Nei frangiflutti scaricati nel porto di Cetara ci sarebbe impastato dell'amianto: a prescindere dalle responsabilità penali degli addetti ai controlli, su cui farà luce la Magistratura penale, chiediamo all'Amministrazione comunale di disporre immediatamente le opportune verifiche  - ha detto - Non vorremmo che l'ultima variante disposta sui lavori di ristrutturazione del porto (i frangiflutti al posto della pavimentazione), sia servita a riciclare materiale pericoloso. Ma soprattutto non vorremmo che la malsana gestione dei controlli, sia alla base dell'anomalo incremento di certe malattie. Ne va della salute dei cittadini", ha concluso D'Emma, esprimendo forte preoccupazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amianto nel Porto di Cetara? L'appello di D'Emma: "Subito le verifiche"

SalernoToday è in caricamento