Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca

Amianto dell'Ideal Standard seppellito a Salerno: la rivelazione choc

Secondo la testimonianza dell'elettricista a Cronache, l’amianto ci sarebbe sempre stato: "Nei vagonetti dei forni c’era amianto, così come nelle corde di separazione dei vagonetti all’interno del forno. E le varie tubature erano rivestite di amianto"

Testimonianza choc, quella rivelata al quotidiano Cronache da un elettricista che ha lavorato con l'Ideal Standard. Nella zona industriale di Salerno, dove è previsto il progetto del Sea Park, sarebbe stata seppellita una grossa quantità di amianto proveniente dagli ex capannoni industriali della azienda.

"Abbiamo interrato gran parte dei materiali da smaltire, dovevamo preparare la struttura alla nuova proprietà", ha detto Rosario Ragone che dal 2000 al 2003 fu richiamato al lavoro proprio per sistemare gli ex capannoni industriali che sarebbero dovuti essere al servizio del nascente Sea Park. Secondo la testimonianza dell'elettricista, l’amianto ci sarebbe sempre stato: "Nei vagonetti dei forni c’era amianto, così come nelle corde di separazione dei vagonetti all’interno del forno. E le varie tubature erano tutte rivestite di amianto. C’erano delle vasche, cisterne e nicchie. Penso che gran parte del materiale durante i lavori di dismissione dell’impianto sia finito proprio lì. Naturalmente tutto interrato e coperto da cemento. Dovevamo liberare tutto in tempo, gli impianti erano stati già trasferiti nelle altre sedi di Ideal Standard, qui a Salerno erano rimaste strutture di lavoro non trasportabili e vari materiali, anche difficili da smaltire", ha rivelato al quotidiano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amianto dell'Ideal Standard seppellito a Salerno: la rivelazione choc
SalernoToday è in caricamento