Befana anticipata dell’ANC Salerno per i bambini del “Ruggi”, l'iniziativa

Tale iniziativa rappresenta un importante gesto di solidarietà che dimostra, ancora una volta, come l’ANC Salerno sia sensibile e vicina alla salute della popolazione

L’epifania arriva in anticipo all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona di Salerno, grazie all’Associazione Nazionale Commercialisti Salerno  che ogni anno dimostra di essere vicino e sensibile alla salute dei cittadini. Ben due carrelli in acciaio inox che verranno utilizzati  per contenere tutti i farmaci e i dispositivi necessari all’assistenza dei piccoli degenti: questo il dono pensato in occasione del 6 gennaio.

La cerimonia di consegna è prevista domani, 5 gennaio, alle ore 11, presso il reparto di Neonatologia, e vedrà la presenza del primario Maria Grazia Corbo, di tutto lo staff medico del dipartimento e dei membri dell’associazione benefattrice. 

Parla  il Presidente dell’ANC Salerno, Matteo Cuomo

La donazione di domani rappresenterà non solo una Befana anticipata, ma inserirà un ulteriore e fondamentale tassello nella nostra realtà ospedaliera poiché faciliterà il lavoro dei medici che ogni giorno, con grande sacrificio e dedizione, salvano le nostre vite e quelle dei nostri cari. I bambini sono il futuro della nostra storia, una risorsa che si deve coltivare nel presente. Il nostro compito è quello di provvedere a loro consentendogli di crescere nel migliore dei modi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Curiosità, coppia del salernitano si ricongiunge da Maria De Filippi

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

  • Ritorno a scuola, De Luca firma la nuova ordinanza: ecco cosa prevede

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

  • Ucciso a coltellate l'ex pentito Franco Lettieri detto "O' cacaglio": arrestato un 57enne

Torna su
SalernoToday è in caricamento