rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca

Aies contro Ance: scontro tra i costruttori salernitani

L'Aies ha comunicato che la giunta nazionale dell'Ance ha deliberato che l'Ance Salerno non è più socia dell'associazione nazionale. Al suo posto è subentrata l'Aies guidata dal presidente Vincenzo Russo

Si arriva allo scontro tra i costruttori edili salernitani. Dopo l'indiscrezione delle scorse settimane oggi, l'Aies (Associazione imprenditori edili Salerno) rende noto che l'Ance di Salerno, guidata dl presidente Antonio Lombardi, sarebbe stata espulsa dall'associazione nazionale. "La Giunta nazionale dell'Ance - scrivono dall'Aies - nella riunione dello scorso 26 maggio ha deliberato che l'Ance Salerno presieduta da Antonio Lombardi non è più socio effettivo dell'associazione nazionale (dopo decenni di appartenenza e dopo 14 anni di presidenza Lombardi). Nel corso della stessa riunione di Giunta - continuano - l'organismo guidato da Paolo Buzzetti ha deliberato l'ammissione in Ance, in qualità di socio effettivo, dell'Aies. La Giunta nazionale ha anche deliberato che l'Aies potrà aggiungere la denominazione Ance alla propria. In virtù del deliberato, tempestivamente comunicato a tutte le delegazioni provinciali, compresa Salerno. Si tratta, come è fin troppo evidente, di una svolta epocale nel complesso e strategico settore dell'imprenditoria edile salernitana perchè dopo stagioni vissute all'insegna della conflittualità e delle polemiche, la decisione assunta direttamente dai vertici nazionali, pone fine ad una querelle interna che si trascinava da anni con evidenti ripercussioni e disagi sul comparto".

Stamattina, quindi, si è svolta l'assemblea dell'Aies, alla quale hanno partecipato 65 imprese edili salernitane, dove è stato eletto Vincenzo Russo come presidente. Il consiglio direttivo, invece, è formato da Antonio Avallone, Francesco Gregorio, Domenico Iennaco, Fabio Napoli, Guido Pappalardo, Roberto Scermino, Claudio Virno Lamberti. Il collegio dei Probiviri è composto da Americo Montera, Nicola Iademarco, Nicola De sio, Gabriele Iuliano e Carmela Di Genio. Revisori dei conti, infine, sono Giovanni Schettino, Antonio Visconti, Antonio D’Antonio. “E’ un grande giorno per i costruttori salernitani - ha commentato il neo presidente Russo - dopo anni di battaglie e incomprensioni si volta pagina e si riparte. La nostra categoria aveva bisogno di una scossa e ringrazio quanti hanno riposto in me piena e incondizionata fiducia. Ora non è più tempo di contenziosi e rivendicazioni, queste vicende le lasciamo agli avvocati, questo è tempo di affrontare con decisione le tante emergenze del nostro comparto. Il mio primo pensiero va alle maestranze e ai lavoratori che stanno vivendo con le imprese un momento di grande difficoltà. L’emergenza lavoro - ha concluso - è il primo punto sul quale con il Consiglio e tutti gli associati dovremo concentrare le nostre attenzioni".

Ma Lombardi non ci sta e spiega: "Ad eccezione di un laconico messaggio a firma del presidente Buzzetti, ad oggi, non è stata notificata alcuna delibera di esclusione della territoriale salernitana dal sistema Ance da parte della Giunta o di altri organi associativi nazionali. Non appena saranno rese note le motivazioni ufficiali di esclusione, il provvedimento sarà impugnato nelle sedi competenti. Il Consiglio Direttivo di Ance Salerno - conclude - ha immediatamente deliberato di intraprendere tutte le azioni del caso, a tutela di un’associazione che rimane massimamente rappresentativa del settore delle costruzioni in ambito provinciale".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aies contro Ance: scontro tra i costruttori salernitani

SalernoToday è in caricamento