Rubò un'auto a Furore: arrestato 56enne di Angri

L'uomo è stato condotto agli arresti domiciliari su disposizione del Gip del tribunale di Salerno

Un pregiudicato di 56 anni, A.G le sue iniziali, di Angri, è stato condotto agli arresti domiciliari dai carabinieri di Amalfi su disposizione del Gip del tribunale di Salerno. E’ accusato di furto di auto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il furto

L’uomo, infatti, è ritenuto l’autore del furto di una Fiat Panda avvenuto il 4 dicembre scorso a Furore. Attraverso le immagini del sistema di videosorveglianza e i sistemi telematici, i militari dell’Arma hanno verificato che il 56enne, dopo aver rotto la serratura, era riuscito in tempi rapidissimi a rubare la vettura parcheggiata in strada. Nel corso delle indagini hanno accertato, inoltre, che aveva compiuto furti simili anche in diverse province della regione.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento