menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Strutture fuori legge in un bar di Angri, legale responsabile a processo

Il titolare dell’esercizio commerciale, di 49 anni, avrebbe avviato la realizzazione di opere prive di permesso a costruire

E’ finito sotto processo per aver realizzato strutture edilizie non autorizzate, sul versante esterno del suo bar, ad Angri. L'imputato è il legale responsabile, atteso davanti al giudice del tribunale monocratico di Nocera Inferiore. Il titolare dell’esercizio commerciale, di 49 anni, avrebbe avviato la realizzazione di opere prive di permesso a costruire, «con la realizzazione di un manufatto a struttura portante in legno, adibito a sala e attrezzata  con tavolini e sedie, per una dimensione pari a nove metri per otto, alto da due a tre metri».

Le accuse

La struttura non avrebbe rispettato le norme previste in materia di autorizzazioni a costruire o di permessi edilizi, come previsto dalla normativa vigente, secondo gli iter da svolgersi presso gli uffici preposti all’ufficio tecnico del comune di Angri. Il bar presentava un'area esterna rivolta alla clientela a sedere, ma secondo le indagini della polizia locale l'abuso consisterebbe nella «realizzazione di opere senza la previa redazione di un progetto e senza la direzione di un tecnico abilitato e iscritto all’albo, con opere e lavori iniziati in costruzione senza averne fatto previa denuncia allo sportello unico, e infine per aver realizzato ed eseguito i lavori in zona sismica, senza darne preavviso scritto allo sportello unico, omettendo il contestuale deposito dei progetti presso quest’ultimo ufficio ed omettendo di attenersi ai criteri tecnico descrittivi delle zone in questione». Nel procedimento la parte offesa è il Comune di Angri e il Genio Civile di Salerno. Il reato, contestato in data 16 novembre 2017, riguarda la pertinenza esterna del locale pubblico. Anche le vetrate sarebbero risultate abusive, perchè realizzate in assenza della documentazione prevista. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento