rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca Angri

Bimba di Angri morta per malnutrizione: la verità dall'autopsia

L'avvocato Di Mauro prende le distanze dalla notizia secondo cui i genitori non avrebbero sottoposto la bambina a visita pediatrica: "I genitori sono molto addolorati per la perdita prematura della piccola, che è stata seguita con premura ed amore"

Proseguono le indagini per fare luce sulla morte della bimba di Angri, nata in una clinica di Castellammare di Stabia e deceduta dopo trentadue giorni presso l’ospedale “Umberto I” di Nocera Inferiore. La Procura è al lavoro per accertare le reali cause del decesso e il ruolo che avrebbero avuto i genitori. L’ipotesi di reato al vaglio è di abbandono di minori o incapace. Intanto, domani (lunedì 7 dicembre) verrà conferito l’incarico al medico legale per l’autopsia

La difesa

Sotto i riflettori le condizioni di salute della piccola Maddalena, che, subito dopo il parto e il rientro a casa ad Angri, non sarebbe stata nutrita a sufficienza. Di qui il peggioramento delle sue condizioni di salute e la corsa in ospedale. Intanto, l’avvocato di famiglia Luigia Di Mauro, in un comunicato, prende le distanze dalla notizia secondo cui i genitori non avrebbero sottoposto la bambina a visita pediatrica a causa del Covid e ribadisce: “Sono molto addolorati per la perdita prematura della piccola Maddalena che, sin dalla nascita, è stata seguita con premura ed amore. In un'ottica collaborativa con la Magistratura attendono gli esiti dell'esame autoptico che accerterà le reali cause del decesso”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba di Angri morta per malnutrizione: la verità dall'autopsia

SalernoToday è in caricamento