Falsi incidenti per truffare le assicurazioni: cinque condanne

La sentenza è stata emessa, ieri, dal giudice monocratico del tribunale di Nocera Inferiore. I fatti contestati risalgono al 2011

Organizzavano falsi incidenti stradali per intascare illegalmente i premi assicurativi. Per questo cinque persone sono state condannate dal tribunale di Nocera Inferiore.

La sentenza

Il giudice monocratico, infatti, ha emesso la sentenza di condanna stabilendo un anno e due mesi di reclusione per L.D.A; un anno per A.D di Angri, F.D di Scafati e G.P di Napoli; L.D.M, invece, ad un anno di carcere. Per tutti gli indagati il tribunale ha disposto la sospensione della pena. A loro carico, oltre alle spese processuali, anche il risarcimento nei confronti della Unipol Assicurazioni, parte lesa nel procedimento.

I fatti contestati dalla Procura risalgono al 2011. I finti incidenti automobilistici erano stati contestate ad altre tre persone (A.D.S, D.F e S.N)  tutti esclusi dalle responsabilità per intervenuta decorrenza dei termini di prescrizione. Questi ultimi erano stati processati perché complici, a vario titolo, nella messa in scena dei finti sinistri interpretando i ruoli di testimoni, comparse e conducenti in modo da far cadere nel tranello le assicurazioni per ottenere i risarcimenti economici.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente a Baronissi: morto un 21enne, un arresto per guida in stato di ebbrezza

  • Agropoli, rubata la salma di Pasquale Picariello: familiari sotto choc

  • Incidente mortale a Baronissi, il ragazzo che guidava interrogato dal gip: "Non ricordo nulla"

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

  • Droga tra Agro e Irno, 14 arresti: uno dei fornitori vicino al clan Fezza - D'Auria

Torna su
SalernoToday è in caricamento