rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca Angri

Furti in una farmacia di Angri, rigettato patteggiamento per due indagati

 Il sistema illecito individuava la dipendente addetta alle vendite, di Angri, in grado per le accuse di gestire e maneggiare direttamente i farmaci, gestendo così gli affari.

Il gip ha rigettato la richiesta di patteggiamento presentata da due indagati coinvolti nell’indagine sul commercio di farmaci e altri prodotti gestito dai dipendenti a danno di una farmacia ad Angri, con accuse contestate di associazione a delinquere finalizzata alla rivendita illecita: l’istanza presentata dalle due è stato bocciato dal gip del Tribunale di Nocera Inferiore.

La storia

L’ordinanza di rigetto parte dall’esclusione delle attenuanti generiche, per il quale è insufficiente l’incensuratezza delle due indagate, si concentra sul comportamento non neutro e non positivo processualmente, con il silenzio davanti agli interrogatori di garanzia, con più effetti premiali calcolati nella proposta difensiva e assenza di un risarcimento del danno alla parte lesa. Il meccanismo di furti ricostruito fino all’emissione di cinque misure cautelari eseguite dai carabinieri. Il sistema illecito individuava la dipendente addetta alle vendite, di Angri, in grado per le accuse di gestire e maneggiare direttamente i farmaci, gestendo così gli affari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti in una farmacia di Angri, rigettato patteggiamento per due indagati

SalernoToday è in caricamento