menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Favori presunti in un'indagine per falsi sinistri, assolto maresciallo dei carabinieri

Il tribunale ha assolto l'ex maresciallo dei carabinieri di Angri, R.R. giudicato per un'accusa di concussione, a seguito di un'indagine condotta dalla procura di Nocera Inferiore

Favori ad un indagato, in cambio di due automobili. Il tribunale ha assolto l'ex maresciallo dei carabinieri di Angri, R.R. giudicato per un'accusa di concussione, a seguito di un'indagine condotta dalla procura di Nocera Inferiore. Stando alle accuse, non riconosciute dalla sentenza per la quale si attende ora il deposito delle motivazioni, il militare avrebbe ricevuto due automobili da una persona indagata in una vasta inchiesta per falsi sinistri. In cambio, l'imputato avrebbe fornito informazioni riservate sulle attività investigative da lui stesso condotte. La persona indagata sarebbe poi stata anche minacciata affinché "correggesse" alcune dichiarazioni in sede investigativa, davanti al pubblico ministero. Revellino vedrà il suo secondo procedimento, nel quale è imputato, concludersi invece dopo l'estate. In questo caso - l'indagine si snodò in più filoni - il militare risponde di abuso d'ufficio, perchè accusato di aver beneficiato di alcuni regali sempre da parte di un indagato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento