Angri, niente mantenimento alla famiglia: sarà processato

L’uomo aveva precedentemente abbandonato il domicilio familiare, di punto in bianco mettendo fine alla sua relazione, lasciando senza un riferimento alcuno i suoi congiunti

Niente soldi per il mantenimento, né alcuna cura per il sostentamento e i mezzi di sussistenza alla famiglia, dopo la separazione dalla moglie, con problemi gravi per i figli minori e la sua ex: l’uomo aveva precedentemente abbandonato il domicilio familiare, di punto in bianco mettendo fine alla sua relazione, lasciando senza un riferimento alcuno i suoi congiunti, dopo aver portato avanti, come si legge nel capo d’accusa, «condotte contrarie alla morale».

L'accusa

Da qui, dopo la denuncia sporta dalla ex coniuge rimasta sola, senza soldi né mezzi di alcun tipo per provvedere alla vita quotidiana e ai fabbisogni dei figli minori, è arrivata la relativa indagine svolta dalla Procura di Nocera Inferiore, con il decreto penale di condanna previsto dalla normativa emesso nei suoi confronti, per oltre 5000 euro di multa, convertiti in una opposizione con successiva fissazione del processo davanti al giudice del Tribunale monocratico di Nocera Inferiore. L’uomo, 58enne angrese incensurato, affronterà il giudizio: le vicende contestate comprendono un periodo di riferimento da febbraio 2016 ad oggi, con una decisione covata nel suo intimo e infine esplosa, di colpo, con un addio brusco, senza avvisi né preoccupazioni, scomparendo completamente dalla vita dei suoi, lasciati senza versamenti di assegni né contanti per la sussistenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento