Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

Commovente messaggio scritto da Maria Luisa Falcone sui social network a due giorni dalla scomparsa del fratello, travolto da un convoglio presso la locale stazione ferroviaria

Tobia Falcone

Vorrebbe conoscere la persona a cui è stato impianto il cuore di suo fratello Tobia, morto due giorni fa presso l’ospedale “Umberto I” di Nocera Inferiore, dopo essere stato travolto, nei giorni scorsi, da un treno alla stazione ferroviaria di Angri.

L'appello

A lanciare l’appello è la sorella, Maria Luisa Falcone, dopo che i genitori hanno dato l’assenso per l’espianto degli organi del suo fratellino, volato in cielo a soli 17 anni: “Vorrei incontrare, per un abbraccio, il ricevente del suo cuore. So che è stato impiantato ad un paziente dell'ospedale “Colli Monaldi” di Napoli. Non mi interessano né nome né età del ricevente, vorrei solo un abbraccio.
(In realtà sarebbe bello abbracciare tutti i riceventi).Grazie a chi condividerà per aiutarmi a trovare il ricevente e grazie a chi mi è stato vicino
”. Parole commoventi di una sorella che vorrebbe semplicemente poter abbracciare colui o colei che potrà vivere grazie al cuore di Tobia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Sta per aprire "Mizzica": degustazioni siciliane nel centro di Salerno

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Suicidio a Campagna, 31enne si toglie la vita: comunità a lutto

Torna su
SalernoToday è in caricamento