menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ferraioli

Ferraioli

Angri, niente fanfara dei carabinieri per i debiti del Comune

Il sindaco: "La precedente amministrazione aveva lasciato un debito di 159,08 euro per aver chiesto ed ottenuto la presenza della Fanfara dei Carabinieri in occasione dell’inaugurazione della strada dedicata al Generale Niglio"

Nessuna banda dei carabinieri sfilerà ad Angri per la festa di San Giovanni. Il motivo è un debito di 159 euro, che l’ex amministrazione Mauri avrebbe dovuto saldare nel 2014 con l’arma. A rivelarlo iil sindaco Cosimo Ferraioli sulla sua pagina Facebook.

"A fine ottobre, facendo seguito ad una istanza del comitato festeggiamenti di San Giovanni Battista, avevamo inoltrato una richiesta al Comando Generale dei Carabinieri per avere in città la banda dei Carabinieri il prossimo giugno, però, abbiamo scoperto, dopo qualche mese, che la precedente amministrazione aveva lasciato un debito di 159,08 euro per aver chiesto ed ottenuto la presenza della Fanfara dei Carabinieri in occasione dell’inaugurazione della strada dedicata al Generale Niglio. - si legge sul post del primo cittadino - Il quattro febbraio scorso è giunta a palazzo di città la richiesta di pagamento e per evitare una figuraccia all’intera comunità doriana ho chiesto ai consiglieri di maggioranza di autotassarsi per fronteggiare la spesa che, seppur minima, sarebbe finita nei debiti fuori bilancio con ulteriori spese a carico dell’ente. Il grottesco episodio è sintomatico del modo di fare di chi ci ha preceduto nel governo della città", ha concluso amareggiato il sindaco.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento