menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapine in tutto l'Agro nocerino, in pochi giorni: maxi condanna del giudice

In meno di un mese, i due avrebbero consumato diversi colpi tra Angri, San Marzano e San Valentino Torio

Tre rapine, con una quarta fallita e un quinto colpo rimasto senza autori. Sono stati condannati in sede di abbreviato un paganese e un nocerino, per rapina in concorso e porto illegale di arma da fuoco. In meno di un mese, i due avrebbero consumato diversi colpi tra Angri, San Marzano e San Valentino Torio. Per il paganese P.P. , la condanna è stata di 10 anni e 4 mesi, mentre per V.B., nocerino, il giudice ha definito una pena di 5 anni ed un mese.

I colpi

I colpi consumati in pochi giorni, mentre un quinto a distanza di un mese, furono commessi ad Angri, San Marzano e San Valentino Torio, tra negozi di alimentari ed una pasticceria. Il bottino sempre modesto, dai 200 ai 500 euro. Le rapine sarebbero state effettuate tutte a volto coperto e con l’uso di una pistola. Le indagini partironmo dopo la denunce delle vittime, per poi svilupparsi attraverso l’assunzione di informazioni, lo svolgimento di servizi di osservazione, pedinamenti, perquisizioni, sequestri, rilievi tecnici e individuazioni fotografiche, nonché l’analisi delle immagini riprese da sistemi di videosorveglianza. I due - secondo il loro modus operandi - si avvicinavano all'attività individuata, a bordo di un'auto. Poi uno dei due, entrato nel negozio, intimava ai titolari la consegna dell’incasso sotto minaccia di una pistola, in un caso privando anche un’anziana cliente del denaro che aveva al seguito. A bottino acquisito, si allontanavano entrambi a bordo dell’autovettura, facendo perdere le proprie tracce. Per il quinto colpo, consumato a Nocera Superiore, ai danni di un bar, V.B. è stato assolto per non aver commesso il fatto
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento