Cronaca

Scarichi illegali nell’area del bacino del fiume Sarno: il blitz dei carabinieri

I militari della stazione carabinieri Forestale di Cava de’ Tirreni hanno effettuato controlli presso uno stabilimento industriale di lavorazione e commercio di banda stagnata ed imballaggi e di etichettatura di manufatti in carpenteria metallica, sito nella zona Pip di Angri

Continuano le verifiche sulla regolarità degli scarichi nell’area del bacino del fiume Sarno, per prevenire e ridurre gli inquinamenti incidenti sul corso d’acqua. I militari della stazione carabinieri Forestale di Cava de’ Tirreni hanno effettuato controlli presso uno  stabilimento industriale di lavorazione e commercio di banda stagnata ed imballaggi e di etichettatura di manufatti in carpenteria metallica, sito nella zona Pip di Angri. 

Gli accertamenti

Le indagini condotte nell’opificio che hanno visto impegnati i militari e tecnici dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente, hanno consentito di accertare irregolarità di carattere ascarichi 2-2mbientale. In particolare, il controllo della rete di scarico e della linea di flusso dei reflui prodotti dalla fabbrica, ispezionata con l’impiego di fluido tracciante, hanno fatto emergere delle irregolarità su uno specifico punto di emissione che costituisce uno scarico di reflui industriali non autorizzato nella fognatura pubblica. All’esito degli accertamenti, i militari hanno proceduto a sequestrare lo scarico illecito e ad interrompere lo scarico dei reflui, denunciando i responsabili della ditta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scarichi illegali nell’area del bacino del fiume Sarno: il blitz dei carabinieri

SalernoToday è in caricamento