menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anziano muore al Ruggi d'Aragona: dieci medici indagati

Antonio Pascale è deceduto nel giorno di Santo Stefano dopo un ricovero per problemi cardiaci. I familiari, sotto choc, hanno presentato denuncia contro l'equipe medica che si è occupata dell'88enne. A fare chiarezza sarà l'autopsia

Aveva 88 anni Antonio Pascale. Era originario di Pagani, ma la notte di Santo Stefano è spirato all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno, dove, nei giorni precedenti, precisamente il 20 dicembre, era stato sottoposto ad un trattamento sanitario per l'esclusione per via endovascolare di un pseudo aneurisma aortico e dimesso quattro giorni dopo (il 24 dicembre). Soltanto che il giorno di Natale (il 25 dicembre) è tornato nuovamente in ospedale per una presunta tumefazione inguinale destra. Le indagini diagnostiche, però, avrebbero escluso un'emorragia in atto. Circostanza che sarebbe confermata anche dagli esami del sangue: il paziente, comunque, è rimasto ricoverato presso il nosocomio di via San Leonardo per essere monitorato dal personale medico. La mattina dopo (si arriva al 26 dicembre) il paziente, però, è andato in arresto cardiorespiratorio e, nonostante le manovre rianimatorie, è deceduto.

Per questo i familiari, sotto choc, hanno sporto denuncia. E così nel mirino della Procura sono finiti ben dieci medici, che ora sono indagati per la morte dell’anziano. Due periti, nominati dal magistrato inquirente, hanno effettuato già l’esame autoptico: nei prossimi giorni si avranno i risultati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Salute

Open day per Pfizer a Roccadaspide e per Moderna a Cava: le date

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento