rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca

Tre ospedali per curare un infarto: l'odissea di una 70enne viva per miracolo

Ricoverata d'urgenza per infarto, all'ospedale Luigi Curto di Polla, la donna è stata trasferita al Ruggi di Salerno, ma la sua destinazione era il San Carlo di Potenza

Quattro ospedali per curare un infarto. Non si tratta di uno scherzo, ma di un episodio reale accaduto ad una 70enne di Sala Consilina. Ricoverata d'urgenza per infarto, all'ospedale Luigi Curto di Polla, la donna è stata trasferita al Ruggi di Salerno, ma la sua destinazione era il San Carlo di Potenza.

All'ospedale di Salerno, infatti, non vi era alcun posto letto per lei. La poverina, con un infarto in atto, è approdata infine all'ospedale di Nocera Inferiore dove i sanitari sono riusciti miracolosamente a salvarle la vita. Sono rimasti di stucco, intanto, i familiari che chiedono chiarezza al manager dell'Asl su quanto accaduto: la 70enne avrebbe potuto pagare con la sua stessa vita l'errore ed ora è giusto si faccia luce sui responsabili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre ospedali per curare un infarto: l'odissea di una 70enne viva per miracolo

SalernoToday è in caricamento