Coronavirus: anziano di Agropoli sottoposto a tampone, task force nei Comuni

Attenendosi a quanto stabilito dall'ordinanza regionale, anche gli altri Comuni del salernitano hanno attivato i controlli sulle persone provenienti dalle zone rosse

Attimi di tensione, ad Agropoli, dove un anziano, paziente oncologico, è stato trasferito all’ospedale San Luca di Vallo della Lucania per essere sottoposto a tampone e verificare se abbia contratto il Coronavirus. L’uomo ha accusato sintomi sospetti dopo essere stato messo in uscita dall’ospedale di Eboli, dove era stato ricoverato.

La situazione ad Agropoli

Intanto, il sindaco di Agropoli, fa sapere che questa mattina si è tenuta una nuova riunione del C.O.C. comunale al fine di fare il punto su una serie di questioni per gestire l'emergenza coronavirus.

Di seguito, i punti stabiliti:

  • - i soggetti che rientrano dal Nord Italia, come indicato anche nell'ordinanza regionale emanata in data odierna, devono porsi in quarantena per 14 giorni e comunicare il loro arrivo agli organi preposti. Per vigilare sui movimenti in ingresso ho disposto controlli, tramite personale della Polizia municipale e Protezione civile, davanti alla stazione ferroviaria;
  • - sono operativi i controlli presso bar, ristoranti e similari al fine di verificare il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Inoltre le palestre, i centri benessere e le piscine dovranno rimanere chiuse fino al 3 aprile;
  • - sarà attivato nelle prossime ore un primo servizio di assistenza domiciliare SOLO per coloro che sono in quarantena;
  • - sarà regolato l'accesso agli uffici comunali, che sarà consentito solo per situazioni di urgenza.

L'annuncio del sindaco

Dopo una serie di comunicazioni intercorse nei giorni scorsi con gli organi preposti, ho inviato apposita richiesta scritta affinché il nostro ospedale possa divenire operativo per gestire la fase di emergenza.


Attenendosi a quanto stabilito dall'ordinanza regionale, dunque, anche gli altri Comuni del salernitano hanno attivato i controlli sulle persone provenienti dalle zone rosse. A Camerota, il sindaco Mario Salvatore Scarpitta ha blindato l’intero territorio comunale, con posti di blocco da parte del locale comando dei vigili urbani. Il sindaco di Capaccio, Franco Alfieri, ha predisposto un sistema di controlli nelle stazioni ferroviarie, raccomandando a tutti il massimo della responsabilità e della collaborazione. Dello stesso avviso, il Comandante della Polizia Ferroviaria di Sapri che ha attivato le procedure di controllo nella stazione, mentre il primo cittadino ha reso noto che le Forze dell’Ordine stanno organizzando nuovi controlli sulle strade. Stato di massima allerta, insomma, da parte di tutti i Comuni, per monitorare la situazione e contenere il potenziale contagio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

Torna su
SalernoToday è in caricamento