rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca Via Luigi Guercio / Via Luigi Guercio

Scala mobile tra via Guercio e via Mobilio: l'accorato appello dei residenti

Non sono bastate le diverse petizioni portate avanti per ottenere l'agognata scala mobile, ai residenti della zona che hanno incontrato Provenza

Un'ascensore oppure una scala mobile che consenta ad anziani, diversamente abili, casalinghe cariche di buste e studentesse fuori sede munite di valigia, di raggiungere via Guercio senza fatica. Questo il sogno dei residenti di via Luigi Guercio e di via Settimio Mobilio, strade collegate solo da una lunga scalinata che rappresenta una vera barriera architettonica.

Se ne è discusso stamane, presso il bar Emy, rilanciando l'accorato appello all'amministrazione comunale affinchè realizzi in tempi brevi l'opera che, però, come sottolineato dal tenace Pietro Abate del comitato di quartiere La Cittadella, dovrà sorgere laddove ora si trovano le scale che collegano le due vie e non in via Romaldo, come avevano ipotizzato i tecnici del Comune durante un sopralluogo. "Via Romaldo è buia ed è priva di marciapiedi - ha precisato Abate - non è adatta ad ospitare l'ascensore o la scala mobile".

A rassicurare il comitato,  il presidente della Commissione Politiche Sociali del Comune, Luciano Provenza che ha ribadito la volontà dell'amministrazione di realizzare l'opera. Si attende, dunque, la prossima Commissione per discutere sull'argomento e dar il via ai lavori tanti attesi dai residenti.

A far luce sugli atti incivili, quali sosta selvaggia ed abbandono di escrementi di animali sui marciapiedi, tra gli altri, il presidente dell’Osservatorio sulla quiete, sulla sicurezza e sulla salute dei cittadini, Giuseppe Gentile che ha sottolineato quanto necessaria sia una campagna di sensibilizzazione sul senso civico rivolta all'intera comunità salernitana, molto spesso distratta a problematiche che, prima o dopo, interessano tutti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scala mobile tra via Guercio e via Mobilio: l'accorato appello dei residenti

SalernoToday è in caricamento