rotate-mobile
Cronaca

Provincia, i lavoratori dell'Arechi Multiservice minacciano il suicidio

Ai 24 dipendenti della società provinciale non è stato rinnovato il contratto di lavoro scaduto lo scorso 31 dicembre. Nel mirino finisce il presidente Giuseppe Canfora

Sale la tensione a Palazzo Sant'Agostino dove, da questa mattina, i 24 lavoratori dell'Arechi Multiservice sono tornati a protestare per chiedere, ancora una volta, il rinnovo del loro contratto di lavoro scaduto lo scorso 31 dicembre 2014. Fino al primo pomeriggio i dipendenti della nota società provinciale erano divisi in due gruppi: una parte stazionava dinanzi l'ingresso dell'Ente, un'altra invece era incatenata sull'enorme balcone che si affaccia su Piazza Cavour.

Ma dopo aver atteso ore ed ore senza aver ricevuto risposte dal presidente della Provincia Giuseppe Canfora, coloro che erano saliti al secondo piano si sono affacciati dal bacone minacciando di buttarsi giù. Sul posto sono giunti immediatamente i vigili del fuoco e le forze dell'ordine, che sono riusciti a mediare evitando il peggio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia, i lavoratori dell'Arechi Multiservice minacciano il suicidio

SalernoToday è in caricamento