Arechi Multiservice, riesplode la rabbia dei lavoratori: "Canfora ci ascolti"

Nuova manifestazione di protesta dei 24 ex dipendenti che, dal 31 dicembre dello scorso anno, non vedono rinnovato il loro contratto di lavoro

La protesta

Riesplode la rabbia dei 24 lavoratori dell’Arechi Multiservice che, dal 31 dicembre dello scorso anno, non vedono rinnovato il loro contratto di lavoro. Con il cambio, infatti, dell’amministrazione provinciale di Salerno, la loro vertenza occupazionale è ferma al palo. Per questo, dopo le numerose proteste dei mesi scorsi, oggi sono tornati a manifestare sotto la sede della Provincia. “Non capiamo – spiegano i lavoratori -  il motivo del comportamento assunto dal presidente Canfora e dalla sua Giunta. Nonostante le strade continuino a vivere in uno stato di totale degrado e i soffitti delle scuole a crollare, ancora non hanno capito quanto sia fondamentale il nostro ruolo per garantire la sicurezza di tutti i cittadini. Canfora ci deve ascoltare”. 

Al loro fianco il sindacato Ugl che, nei giorni scorsi, ha chiesto formalmente, un incontro al presidente dell'Ente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Richiamato per la mascherina abbassata, reagisce male: uomo bloccato a Salerno

  • Covid-19, sono 6 i nuovi casi positivi in Campania: 1 contagio ad Eboli

  • Pastena, palpeggiata nelle parti intime mentre torna a casa: indagini in corso

  • Covid-19: oggi solo lo 0,09% dei tamponi positivi, 2 nuovi contagi all'ospedale di Eboli

  • Covid-19, in lieve aumento i contagi nel salernitano: i dati provinciali

  • Covid-19, nuovo caso positivo a Battipaglia: l'appello della sindaca

Torna su
SalernoToday è in caricamento