rotate-mobile
Cronaca

Arechi Rugby: vittoria al "Vestuti" contro il Torre del Greco e primato consolidato

L'Arechi Rugby vince un match al cardiopalma contro l'Amatori Rugby Torre del Greco e si conferma in vetta alla classifica, a +4 dalle dirette rivali per la vittoria del campionato.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Match al cardiopalma quello consumatosi quest'oggi tra le mura amiche del "Vestuti" tra le prime due della classe in questo girone del campionato di serie C - Arechi Rugby ed Amatori Rugby Torre del Greco - ed un risultato finale che rispecchia la tensione della vigilia evidenziata da entrambe le compagini: 23 a 20 per i Dragoni che, fino alla fine, hanno creduto nella vittoria e sono riusciti a conquistare 4 preziosissimi punti che valgono un equivalente distacco proprio dal Torre del Greco, che ora divide la seconda piazza con il Rende Rugby a quota 25 punti.

Per il sodalizio caro al presidente Manzo si tratta di una vittoria importantissima che consente alla squadra sia di proseguire nella striscia positiva di vittorie, che prosegue sin dall'inizio della stagione, sia di farlo contro una delle dirette rivali per la prima posizione in classifica che proveniva dalla convincente vittoria contro l'altra pretendente alla vetta, il Rende.

Proprio il capitano dei Dragoni, Dario Finamore, ha voluto evidenziare la grande prova dei suoi: "La partita era iniziata bene, stavamo creando i presupposti per attaccare con efficacia ma siamo stati poco lucidi e gli avversari, giustamente, hanno sfruttato al meglio i nostri errori. Alla lunga, però, tutti noi abbiamo creduto nella vittoria e il campo ci ha dato ragione, dimostrando ancora una volta che il nostro è un gruppo davvero affiatato che rema verso un'unica direzione ben precisa. Non saprei spiegare quanto sia bello per me poterlo dire".

Nota stonata della grande vittoria proviene dall'infermeria: il mediano di mischia, D'Elia, è uscito dal campo dopo un grave infortunio alla tibia. Per lui si prevede uno stop abbastanza lungo, mentre per gli altri infortunati - Falivene, Pastore e Caliendo - si prevede una ripresa piuttosto celere: "E' ad Alberto D'Elia - prosegue capitan Finamore - e a tutti i ragazzi che durante l'incontro hanno dovuto abbandonare il terreno di gioco per infortunio, oltre a quelli che per scelta tecnica o per altri problemi non hanno potuto prendere parte a questo incontro che dedico la vittoria di oggi. Loro hanno dato tutto in campo, e hanno dimostrato di crederci davvero in questo progetto, quindi mi sembra giusto ricambiare tanto sacrificio con una vittoria così importante".

"Il campionato, nonostante il buon risultato di oggi - conclude il capitano dei Dragoni - è ancora lungo, e non possiamo di certo credere di avere già vinto. Questa è solo una partita, dobbiamo lavorare ancora molto e con la stessa grinta di sempre per raggiungere l'obiettivo che ci siamo preposti all'inizio della stagione. Ma i presupposti ci sono, e anche oggi ne abbiamo avuto conferma".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arechi Rugby: vittoria al "Vestuti" contro il Torre del Greco e primato consolidato

SalernoToday è in caricamento