Eventi all'Arena del Mare, il Comune fa i conti: "Presenti 23.500 persone"

Antonia Willburger, assessore alla cultura, non esclude una replica invernale del progetto: "Valutiamo di destinare il teatro Augusteo alle compagnie che non riescono a sviluppare il proprio cartellone, a a causa di spazi angusti"

"Abbiamo dato per tre mesi lavoro alla cultura. Siamo stati una città modello". L'assessore comunale Antonia Willburger presenta i dati della stagione estiva degli eventi, che è andata in scena da luglio ad ottobre all'Arena del Mare.

I numeri

"Abbiamo dato una grande opportunità a tutte le associazioni culturali del territorio: più di cento hanno partecipato ai nostri eventi e in tutto sono centotrenta eventi distribuiti in tre mesi, dall'11 luglio al 4 ottobre - spiega Willburger -. Abbiamo coinvolto più di 2300 artisti tra professionisti e amatoriali con un numero di 23.500 spettatori complessivi, di cui 16.000 paganti. Sono stati realizzati, dunque, eventi in sicurezza e con un protocollo unico. Abbiamo recuperato risorse economiche. Siamo stati di esempio in tutta Italia: tempi brevi e risposte concrete, finalizzate alla realizzazione di eventi culturali in sicurezza. Salerno è orgogliosa di questo risultato, di questi tre mesi di lavoro. Abbiamo dato lavoro alla cultura. I salernitani hanno risposto con grande fiducia. In media all'Arena del Mare ci sono state 250 persone, cioè il la media tra 756 persone - l'intera capienza - e 50 persone in altri casi. In fiducia, perché avevamo garantito due sedie libere e una occupata, misurazione della febbre con un grande lavoro di squadra condotto in sinergia con Salerno Solidale".

Lo scenario

È immaginabile replicare in inverno mettendo a disposizione il teatro Augusteo per venire incontro alle esigenze di altri piccoli teatri cittadini. È uno scenario possibile e il Comune di Salerno sta valutando. Ecco la risposta di Willburger: "Tutto deve continuare e stiamo già ragionando con alcune associazioni, ovviamente compatibilmente con la curva epidemiologica e con le condizioni che si stanno creando. L'idea, però, è quella di poter dare opportunità ad altri teatri che non riescono a portare avanti il proprio cartellone di appuntamenti. Il teatro Verdi, in maniera sempre contingentata per quanto riguarda gli ingressi, riprenderà la propria programmazione a fine mese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

  • Sangue in strada: accoltellamento a Pastena, fermato un uomo

Torna su
SalernoToday è in caricamento