menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio alla Multitask di Roccapiemonte, il sindaco dispone nuovi controlli

Pagano ha ritenuto opportuno affidarsi ad una ditta specializzata per far chiarezza su alcune incongruenze sulle analisi già effettuate

Nuovi controlli a Roccapiemonte, a seguito dell'incendio avvenuto il 21 dicembre in via Piedirocca, presso l'azienda Multitask Service. Dopo aver appreso i risultati delle analisi dell'Arpac, infatti, il primo cittadino, Carmine Pagano, si è affidato ad una ditta specializzata per la verifica di ogni utile elemento di carattere ambientale a salvaguardia della pubblica salute.

Sarà la Multiecoservice di Nocera Superiore, a far chiarezza sulla situazione, "considerato che la comunicazione ARPAC del 31.12.2019 differisce dalla comunicazione ARPAC del 27.12.2019", come si legge dall'ordinanza emessa dal sindaco.


L'ordinanza

...La comunicazione presente sul sito ARPAC in data 31.12.2019 nella quale si riporta testualmente che:  

“…M10 e IPA
Dai risultati si rileva che il valore medio giornaliero riscontrato di concentrazione di PM10, pari a 56 μg /mc (microgrammi per metro cubo), risulta superiore al valore limite giornaliero (50 μg/mc indicato nel decreto legislativo 155/2010), da non superare più di 35 volte per anno.
Per quanto riguarda gli IPA (idrocarburi policiclici aromatici), il valore rilevato pari a 2,04 ng/mc (nanogrammi per metro cubo) risulta superiore al valore medio annuo indicato dalla normativa come valore obiettivo per il solo Benzo (a) Pirene (1 ng/mc), con un trend in crescita rispetto al campionamento del 22-23 dicembre scorsi, di cui si è già data notizia.
Queste attività di campionamento sono state effettuate per ventiquattro ore tra il 23 e il 24 dicembre in assenza di pioggia.  

Diossine e furani
Gli esiti analitici, riferiti a un periodo di campionamento di ventiquattro ore tra il 27 e il 28 dicembre, evidenziano un valore di concentrazione pari a 0,20 espresso in pg/Nmc I-T.E.Q (picogrammi per metro cubo in termini di tossicità totale equivalente), superiore al valore di riferimento proposto dal Laender Ausschuss fuer Immissionsschutz e generalmente utilizzato dalla comunità scientifica, pari a a 0,15 pg/Nmc.

Sulla scorta dei risultati riscontrati, l'Agenzia sta proseguendo le attività di monitoraggio anche in questi giorni: gli ulteriori risultati verranno diffusi non appena disponibili”.



 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento