menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carabinieri Ros

Carabinieri Ros

Arrestati estremisti di destra, Casapound: "Strumentalizzazioni"

Dieci provvedimenti cautelari per gli esponenti dell'estrema destra. Casapound Salerno accusa: "Strano siano scattati a poche ore dall'ammissione delle liste di Cpi"

Scattano gli arresti, a poche ore dall'approvazione delle liste di Casapound alle elezioni politiche, per dieci esponenti dell'estrema destra partenopea. I carabinieri del Ros, infatti, proprio oggi hanno notificato dei provvedimenti cautelari, a seguito dell'operazione che ha interessato la nostra provincia, quella di Napoli e Latina. Pesanti, le accuse per gli estremisti, colpevoli di aver preso parte agli scontri in piazza a Napoli del 2011 e di diverse aggressioni nei confronti di avversari politici.

All'alba di questa mattina, sono partiti gli arresti a Napoli. Tra le altre accuse, banda armata, detenzione e porto illegale di armi e di materiale esplosivo, lesioni a pubblico ufficiale ed attentati incendiari, nonchè, dunque, l'organizzazione e la pianificazione degli scontri di piazza nella primavera del 2011 nel capoluogo campano, ed anche di  indottrinamento di giovani militanti all'odio etnico e all'antisemitismo.

Immediata, la replica di Casapound Italia e di Casapound Salerno: "Sono arresti a orologeria quelli eseguiti qdai Carabinieri del Ros nei confronti di alcuni esponenti di CasaPound Italia: lo dimostra il tempismo con il quale un’indagine avviata quasi due anni fa, ha portato all’esecuzione di una serie di provvedimenti cautelari a poche ore dall’ammissione delle liste di Cpi alle elezioni politiche’’, hanno affermato in coro.

Condivide appieno l'opinione del presidente nazionale dell'associazione, Gianluca Iannone, il responsabile provinciale di Casapound, Luca Lezzi: "L'accusa appare strumentale a giustificare l’adozione di misure chiaramente sproporzionate, ma necessarie a impedire a CasaPound Italia di affrontare la campagna elettorale alla pari con altri partiti e movimenti - ha concluso Lezzi - Ma, come già precisato dal presidente Iannone, non ci riusciranno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento