rotate-mobile
Cronaca Castelcivita

Castelcivita, arrestato "piromane" con liquido infiammabile ed un accendino

L'uomo è stato sorpreso dai carabinieri della compagnia di Eboli dopo aver versato del liquido infiammabile contenuto in una tanica da 25 litri. E' stato arrestato e condotto in carcere

Arrestato per incendio doloso aggravato: è accaduto ieri in mattinata a Castelcivita. I carabinieri della compagnia di Eboli, agli ordini del tenente Francesco Manna e del capitano Alessandro Cisternino, hanno tratto in arresto un 58enne di origine sarda, G. C. le sue iniziali, domiciliato ad Altavilla Silentina. L'uomo, con precedenti per reati contro il patrimonio e contro la persona e per reati inerenti gli stupefacenti, è stato sorpreso dai carabinieri in possesso di una tanica di 25 litri di capacità. L'uomo, secondo la ricostruzione dei militari, aveva appena finito di sversare liquido infiammabile sul terreno del bosco circostante.

Nel corso della perquisizione personale i carabinieri hanno trovato inoltre l'uomo in possesso di un accendino e di carta asciugamano arrotolata ad utilizzo miccia. I militari hanno quindi perquisito la sua autovettura, una Fiat Punto, rinvenendo all'interno della vettura altre quattro taniche da 25 litri contenenti lo stesso liquido infiammabile e del cloruro di sodio, utilizzato come additivo per le esplosioni. L'uomo è stato quindi arrestato e condotto presso il carcere di Salerno, zona Fuorni, a disposizione dell'autorità giudiziaria. L'arresto di Castelcivita segue quello dei giorni scorsi avvenuto a Perdifumo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelcivita, arrestato "piromane" con liquido infiammabile ed un accendino

SalernoToday è in caricamento