Cronaca

Corruzione al Comune di San Mauro, muore il papà di uno degli arrestati

L’uomo sarebbe morto per un attacco cardiaco, proprio in seguito al blitz dei militari avvenuto all’alba di due giorni fa

Foto archivio

Dolore a San Mauro Cilento: si sono svolti ieri pomeriggio i funerali di Pietro Volpe, papà di Francesco, il funzionario del Comune di San Mauro Cilento finito ai domiciliari per abuso di ufficio e corruzione insieme al sindaco Carlo Pisacane, il vicesindaco Fernando Marrocco, l’assessore Angelo Di Maria, i consiglieri comunali Fabrizio Cusatis e Pasqualino Volpe, il segretario comunale Claudio Auricchio, l’altro funzionario Angelo Cilento, e l’amministratore delegato di una ditta di trasporti operante nel settore della raccolta dei rifiuti, Alfonso Palmieri.

Il fatto

Come racconta InfoCilento, l’uomo sarebbe morto per un attacco cardiaco, proprio in seguito al blitz dei militari avvenuto all’alba di due giorni fa. Sempre durante l’operazione dei carabinieri anche la figlia di dieci anni di Marrocco, il vicesindaco, è stata costretta a ricorrere alle cure dei sanitari per una crisi respiratoria. Stessi problemi per Pasqualina Volpe, madre di uno dei consiglieri comunali che ha avvertito un malore per lo choc.

Gli aspetti legali

I legali dei coinvolti, intanto, prepareranno ricorsi al Riesame contro la misure detentive. Ad incastrare i nove arrestati, sono state le intercettazioni telefoniche e ambientali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corruzione al Comune di San Mauro, muore il papà di uno degli arrestati

SalernoToday è in caricamento