menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arti Grafiche Boccia, lavoratore reintegrato dal giudice: esulta la Cisal

A distanza di oltre due anni e dopo una estenuante battaglia legale, il lavoratore, licenziato in tronco nel settembre 2018 per una presunta fraudolenta simulazione dello stato di infortunio

Stop al licenziamento di un lavoratore delle “Arti grafiche Boccia Spa”, Matteo Petrosino, delegato della Cisal Terziario-cartai e Grafici Campania. Con ordinanza del  2 novembre scorso, resa dal Giudice del Lavoro del Tribunale di Salerno, D’Antonio, è stato annullato il licenziamento comminato al dipendente dello stabilimento di Via Tiberio Claudio Felice n.7, di Salerno, con riconoscimento del risarcimento del danno e conseguente ordine di immediata reintegra nel posto di lavoro precedentemente occupato. A distanza di oltre due anni e dopo una estenuante battaglia legale, il lavoratore, licenziato in tronco nel settembre 2018 per una presunta fraudolenta simulazione dello stato di infortunio, rivede la luce in fondo al tunnel e può tornare a lavorare. 

Esulta il sindacato

L’organizzazione sindacale Cisal “da sempre al fianco dei più deboli, non ha mai abbandonato il suo Delegato Sindacale fornendogli piena e totale assistenza, sostenendolo con forza, sottolineando la pretestuosità del provvedimento adottato nei confronti del suo iscritto”. Il segretario regionale Gaetano Nunziata precisa:  “Giustizia è fatta. Il provvedimento del Tribunale salernitano che ha sancito l'insussistenza del fatto contestato, restituisce piena dignità al lavoratore, pretestuosamente licenziato, dopo essere stato oggetto di un invasivo pedinamento investigativo da parte del suo datore di lavoro. La Giustizia ha fatto il suo corso, questo provvedimento contribuisce ad alimentare le speranze in tutti quei lavoratori che giorno per giorno sono costretti a subire abusi e soprusi sui vari luoghi di lavoro”. 

L’appello finale: 

“Faccio un appello a tutti i lavoratori: aderite sempre più numerosi al nostro Sindacato, difatti la Cisal è un’organizzazione libera, forte della propria autonomia e totalmente votato alla funzione di rappresentanza degli interessi collettivi dei lavoratori. Non abbiate timore nel costituire rappresentanze sindacali nei luoghi di lavoro, il diritto di aderire e svolgere attività sindacale è garantito a tutti i lavoratori.    I miei ringraziamenti vanno in primis al lavoratore Matteo Petrosino che non ha mai dubitato del nostro operato. Ringrazio, inoltre, l’avv. Gerardo Ferraioli, a capo del nostro ufficio legale che, ancora una volta, ha saputo rappresentare le istanze del lavoratore, ottenendone la sua reintegra. Concludo rassicurandovi che proseguiremo ad essere in prima linea per la tutela dei diritti di tutti i lavoratori; la Cisalsarà sempre pronta a sostenere e rappresentare in tutte le sedi i lavoratori, per la legittima difesa di tutti coloro i quali ogni giorno prestano dignitosamente la propria opera”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Punta Campanella: avvistato un esemplare di balena grigia

  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento